Fisioterapia: una passione


Ho scelto di fare questo mestiere perché credo che la sensazione che si prova quando si riesce ad aiutare e a far star bene una persona è davvero un’emozione senza paragoni.

Fare Fisioterapia corrisponde a ciò che posso fare di continuo senza mai annoiarmi e mai perdere interesse nel tempo: poter dare spazio a questa passione nella mia attività mi permette di accedere ad una fonte inesauribile di energia e di entusiasmo.

A questa passione ho affiancato negli anni un grande impegno: impegno nell’acquisire gli strumenti necessari alla professione e nel voler contribuire alla crescita della professione partecipando alla produzione di evidenze scientifiche di un certo valore.

Sono stati tanti i dubbi e le incertezze riguardo alla possibilità di avviare un’attività mia. Ci sono stati momenti in cui pensavo di non essere sufficientemente esperta o competente per avviare un’attività di successo: in un mercato ormai saturo come quello bolognese credevo di non aver nulla in più da offrire rispetto a chi è già attivo da tempo. Poi ho pensato che ciò che avrebbe fatto la differenza sarebbe stato il modo in cui avrei proposto la Fisioterapia, il messaggio che avrei trasmesso, il mio approccio specifico. La mia storia personale, le mie esperienze passate, ciò che mi ha aiutato a superare le difficoltà, il mio modo di affrontare i problemi, il modo che ho di vedere il mondo: tutto questo appartiene a me e a me soltanto.

 E può fare la differenza nella vita di qualcun altro.

La base dei trattamenti è per me la “relazione terapeutica” che si instaura tra me e i miei pazienti: un rapporto fondato su uno scambio reciproco.

 

Tra i miei più grandi maestri ci sono tanti  miei pazienti: mentre io provo a restituire loro delle funzioni motorie, mentre io provo a liberarli da un dolore fisico spesso sono loro che mi suggeriscono la strada giusta per ottenere il risultato, facendomi crescere professionalmente e umanamente, regalandomi spunti di riflessione riguardanti sia il mestiere che la vita!

Chi è già mio cliente tutto questo lo sa: sa quanto mi impegno per capire i sintomi, i problemi e le aspettative, quanto mi impegno per spronare, dare supporto, dare di più di quello che ci si può aspettare, per andare al di là delle strette competenze e per tirar fuori insieme il miglior risultato possibile!